Mousse au chocolat

E’ lunedi’!

mousse_au_chocolat

E’ lunedì. E già questo è un fatto! Piove. E non dà segno di voler smettere. Anzi.

Ho gli operai in cucina. E ho la cucina nel resto della casa.

Nel senso che ho tutta la roba, che abitualmente tengo in cucina e in lavanderia, sparsa per ogni angolo della casa. Così il cesto dello stiro e le padelle di rame sono in salotto, con il ceppo dei coltelli, l’oliera e i vassoi. La sabbiera della Cleo fa bella mostra di sé in ingresso, con le scale, i detersivi e lo stenditore. Scope e quant’altro in corridoio…arghhh!! Un delirio! Comunque tu ti muova, inciampi in qualcosa che non è al posto suo. E su tutto l’allegro disordine, aleggia un puzzo feroce di birra versata: una bottiglia è scivolata dallo scaffale dei vini, che stavamo spostando, si è frantumata sul pavimento di ardesia (che NON ringrazia!) e nonostante numerosi lavaggi, l’odore è sempre quello di una bettola dell’angiporto!

Ora gli operai tinteggiano, il cane e il gatto si aggirano preoccupati e un po’ schifati, le figlie sono fuggite, una a scuola e l’altra in biblioteca, pranzeranno in esilio, dalla nonna.

E io? io scavalco.

Scavalco serafica sacchetti e scatole di stoviglie, cesti di alimenti e ferri da stiro, televisione piccola e lavagna per la spesa. E sorrido. Ho una scorta di endorfine che nemmeno un oppiomane! La mia droga? Una mousse al cioccolato! Può succedere qualsiasi cosa, di là!

Io affondo il cucchiaino … e sorrido beata.

 

Mousse au chocolat.

 

150 gr cioccolato fondente al 70%
3 uova
2 cucchiaio di zucchero a velo
1 cucchiaio di panna  liquida fresca

 

Separate i tuorli e gli albumi delle uova.
Sciogliete il cioccolato a bagno maria con la panna fresca.
Montate gli albumi con una frusta, o con la planetaria,   aggiungendo verso la fine lo zucchero a velo e continuare a montarli finché non si presentano ‘a picchi’.
Aggiungete un tuorlo alla volta  al cioccolato fuso,  poi gli albumi montati, una cucchiaiata per volta, prendendo cura di girare delicatamente la mousse dal basso verso l’altro. Versate la mousse nelle ciotoline  individuali e far raffreddare per 3  ore.
Per non farmi mancare nulla, ho decorato con codette di cioccolato.

Volendo potete profumare la mousse con  un paio di cucchiai di Cointreau, o di Porto rosso, montandoli con i tuorli.

Questa ricetta partecipa all’iniziativa Abbecedario culinario della Comunità Europea

che per le ricette francesi è ospitato da Elena,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.