La libreria in cucina.

La libreria in cucina

Ieri ho passato una giornata deliziosa qui, dove avevo appuntamento con un’amica per pranzo. O meglio per un’insalata…non eccelsa, ma condita dalla infinita gentilezza dei camerieri e dalla serena magia di sette piani di libreria!
Cosa mi sono portata a casa? E’ stata una bella razzia!! Ho rimpinguato un po’ la mia libreria di cucina, già bella stipata e straripante…ma come si fa a resistere? Io, poi, non ci provo nemmeno!
Ieri sera li ho appena sfogliati, quindi vi racconto solo qualche impressione.

Michele Cranston, Cucina rustica, Luxury Book, E. 32,00
E’ il primo che ho adocchiato…e, per ora, lo trovo bellissimo. Per le foto, splendide, ovviamente, ma soprattutto per la concezione di una cucina fatta di ingredienti e sugli ingredienti. E cioè di una cucina che pasticci poco, che poco o affatto voglia coprire i sapori naturali. Una cucina rispettosa della bontà del cibo semplice e genuino, ma non certo povero e sciapo. Dalla A di Affogato alle nocciole alla Z di Zuppa di cocco e zucca, più di 200 pagine di ricette davvero interessanti. Marie Claire propone, chi ha letto Kitchen sa che ne vale la pena.

 

 

Laurel Evans, Buon appetito America, Guido Tommasi Editore, E.25
Americana residente in Italia da molti anni, Laurel Evans ci accompagna sul sentiero della notalgia per il cibo tradizionale del suo Paese. Hamburger, pie di zucca e hot dog? Si, certo, ma c’è di più. C’è il cibo cajun della Luisiana, la Clam Cowder del New England, i segreti per un brunch perfetto, di un barbecue doc, dei piatti del Ringraziamento ecc. In ogni pagina compaiono brevi testi di canzoni famosissime, made in USA ovviamente, che parlano di cibo… da Mr. Robinson, di Simon e Garfunkel a Mermaid’s Avenue di Woody Guthrie.

 

 

 

 

Jorge Amado e Paloma Jorge Amado, La cucina di Bahia, Einaudi, E. 11,80
Ho sempre amato Amado. Fin da ragazzina, assaporavo i profumi e i sapori dell’intensa prosa dello scrittore bahiano, da Cacao a Sudore, leggevo della forza e della bellezza delle splendide donne, profumate di spezie, del Pelourinho, e mi innamoravo di un Paese, il Brasile, e ancor più il Brasile del Nordeste, che ho poi attraversato appassionatamente durante un lunghissimo viaggio, molti anni fa. Un mese da sogno, da Manaus a Iguassù.
Paloma, la figlia di Jorge Amado, ha affiancato il padre in questo libro affascinante, ricco di aromi e spezie, di brani e di consigli. Tutte le ricette bahiane, manicaretti raffinati, salse profumate, cibi per i riti magici del Candomblé, Moquecas afrodisiache, dolci e torte cucinate da Dona Flor in persona!

Joanne Glynn, A fuoco lento, Luxury Books, E.28
Questo è un libro per il sabato e domenica. Un libro per chi ama cucinare lentamente, assaporando profumi, assaggiando. Senza fretta. . Per chi cucina scalzo, con il sottofondo di una musica amata, sorseggiando vino rosso, sorridendo a chi ha vicino. Zuppe dense e profumate, ricchi arrosti di cacciagione e di pollame, pie rigonfi e dorati, stufati e brasati dessert imperdibili. Le fotografie sono affascinanti, superbe!

 

Trish Deseine, La felicità è servita, Guido Tommasi Editore, E.25
Esattamente il contrario del precedente! Ed altrettanto bello, interessante, ricco! Qui la cucina è quella di chi lavora, ha figli, impegni…e corre, è sempre di fretta, ma ama mangiare, cucinare e farlo bene. Come si fa? Rivisitando e semplificando ricette classiche o moderne, preparando prima, adeguando la cucina alla vita e non viceversa.

 

 

 

Luca Montersino Roberto Sammartini, Croissant e biscotti, Fabbri Editori, E.32
Un classico della dolcezza e della bontà, coniugate con l’attenzione alla salute e alle intolleranze. Dalla primacolazione alla merenda, tantissime ricette e tecniche per sfornare biscotti profumati e nutrienti, croissant sfogliati e friabili, dolcetti golosi, pasticcini deliziosi. Per le merende sane e genuine dei nostri bambini…ma anche per noi!

 

Ernst Knam, L’arte del dolce, Mondadori, E. 23
Ancora non lo avete???Ahi, ahi, ahi!!! Un libro bellissimo, pieno di ricette, di consigli, di tecniche, di suggerimenti. Dolci raffinati, particolari, curiosi, classici. E poi biscotti, mousse, cioccolatini, marmellate.
Non è un nuovo, ma un ri- acquisto, per me. L’avevo da tempo, ma l’ho regalato ad un’amica golosa e ieri ne ho approfittato per rimetterne una copia sullo scaffale.

Ho fatto una ricca spesa, se pensate che, oltre a questi, ho portato a casa anche una decina di libri di narrativa…ma di quelli parliamo un’altra volta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.