La staffetta dell’amicizia

La Staffetta dell’Amicizia

 

staffetta

Ricevo da Cuocicucidici, il nuovo, fresco e sereno blog della mia amica Flavia, questa staffetta dell’amicizia, un modo gentile e carino per conoscersi un po’.

Oh, non so se riuscirò a raccontarvi proprio tutto per benino, ma ci proverò! Pronti, via!..

 

1) Quando da piccoli vi domandavano cosa volevate fare da grandi cosa rispondevate?

Ricordo periodi in cui sognavo di fare la Hostess, immagino per la divisa (ma ho scoperto che non avrei visitato Paesi esotici con splendidi piloti al mio fianco…) poi la dottoressa(tutto quel sangue, e l’esame di patologia, no no…),  la giornalista (che è rimasto molto molto a lungo nel mio cuore e nei miei progetti, ma…questa è un’altra storia!) ed infine l’archeologa…(cosa che poi sono in effetti diventata!).

 
2) Quali erano i vostri cartoni animati preferiti?
 
Ah, che mascalzone! Così salta fuori subito il periodo antidiluviano in cui sono stata piccolina!!Volete credere che allora intv c’erano pochissimi cartoni animati? Anzi, praticamente non ne ricordo nessuno!!!Ricordo invece, con infinita tenerezza un programma della Tv dei Ragazzi, in cui c’erano alcuni pupazzi: Roby e Quattordici, due pulcini, una gallina meccanica con un oblò tipo lavatrice, in cui il piccolo pulcino si rifugiava, e un lupacchiotto amico loro.Lo adoravo! Per vedere i cartoni animati si andava al cinema, con i film di Walt Disney!



3)Quali erano i vostri giochi preferiti?
  
Fuori casa la bicicletta, i pattini a rotelle, il pampano (o campana). In casa via alla fantasia! Con la mia sorellina, e a volte la vicina di casa, Anna, ci  travestivamo, con i vestiti della mia mamma, e giocavamo a principesse; costruivamo casette e rifugi segreti con lenzuola stese sulle sedie; diventavamo sorelle Kessler,cantando “La notte è piccola pe’ noi!”; con il mio cuginetto Federico, invece, si giocava al “Far West”. Per molto tempo, lui “era” Pecos Bill e io Calamity Jane…poi un giorno, mi accolse con un perentorio : basta Pecos Bill, da ora in poi si gioca a Tex. E fui fregata! Vi ricordate una sola interprete femminile nei racconti di Tex? La moglie morì subito, in un campo indiano e da allora,..nisba! E così io “fui” l’indiano …e le buscai regolarmente!!
4)Qual’è stato il vostro più bel compleanno e perchè?

Sicuramente quelli trascorsi con le mie figlie: l’ultimo ad esempio, quest’estate, con una magnifica festa a sorpresa in giardino, con amiche e amici che non vedevo da tempo e che mi hanno davvero reso felice!

 5)Quali sono le cose che volevate assolutamente fare e che non avete ancora fatto?

Alcuni viaggi: La Cina, l’India, gli Stati Uniti. Ma mi riprometto di farli presto!

6) Qual’è stata la vostra prima passione sportiva e non?
 
La ginnastica artistica. Vinsi alcune medaglie. Poi divenni una pigrona…e mollai.
 
7) Qual’è stato il vostro primo idolo musicale?
 
Altra domanda tendenziosa!! Ebbene si, Rita Pavone! Costrinsi anche mio papà ad accompagnarmi a vedere alcuni suoi film!
 
 8 ) Qual’è stata la cosa più bella chiesta (ed eventualmente ricevuta) a Babbo Natale, Gesù Bambino, Santa lucia?
 
Due libri “Tom Sawyer”e”Il diario di Gian Burrasca”, arrivati direttamente dal sacco di Babbo Natale, in persona! Il mio bambolotto Martino, ed, in tempi più recenti (!) la fotografa…ma  avevo disturbato San Francesco, non Santa Lucia…vale lo stesso?
Uff! Finito…ora non mi resta che passare il testimone…ecco qui:
ad Annalù e Fabio di Assaggidiviaggio
a Stefania di Arabafeliceincucina
ad Alessà, di Cuoca a tempo perso
a Fabiana, di Tagli e intagli 
alla dolce Imma di Dolci a gogò
e a tutte/tutti gli amici che leggono qui ed hanno voglia di giocare un po’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.