Crema di mela, patata e porri, con speck croccante d’anatra

Crema di mela, patata e porri, con speck croccante d’anatra

Buongiorno a tutti, Buon Anno! Come state?
Qui da me c’è ancora aria di Feste: oggi si smonterà l’albero e si riporranno le moltissime decorazioni natalizie, ma a malincuore. E’ così bella la casa, ornata dai tralci d’abete, piena di luci, di candele, pervasa dal profumo di cannella e spezie! Qualcosa, senz’altro, rimarrà, come dimenticato o trascurato per pigrizia: forse un lume, una piccola renna di legno, un uccellino in cristallo, un fiore di stoffa lucente.
Un poco di Feste, ancora, rimangono impigliate anche in questa piccola ricetta per le fredde sere in cui si sentiamo il bisogno di coccole, di tepore. Una ricetta leggera leggera, resa più gustosa dalla presenza dello speck d’anatra, ricordo di pranzi succulenti, che potrete anche sostituire con normale speck o con pancetta o altro.
Qui ho aggiunto anche delle fettine di mela essiccata: dolce e morbida, si sposa perfettamente con la vellutata calda e con la croccante sapidità dello speck.
Per prepararle, affettate sottilmente  una mela, disponete le fettine su una teglia rivestita di carta forno e infornate a 60 /80° per almeno due ore.

Crema di mela, patata e porri, con speck croccante d’anatra.

per 2 persone

1 patata media
1 mela pink lady
1 porro piccolo
500 g di brodo vegetale
qualche fettina di speck d’anatra
mele essiccate
olio evo, sale e pepe.

Pulite, sbucciate e riducete a dadini le verdure.  Rosolatele in poco olio evo. Unite il brodo caldo e fate cuocere fino a che saranno morbide, ma non sfatte (circa 15 minuti circa). Frullate e passate al setaccio.  Regolate di sale (e pepe, se vi piace).
In una padella caldissima disponete le fettine di speck d’anatra e fatele tostare finché elimineranno gran parte del grasso e diventeranno croccanti. Asciugatele bene con carta assorbente, poi disponetele a guarnire la crema, con qualche fettina di mela essiccata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.