Slow Fish 2009 – Buono, pulito e giusto

Slow Fish 2009 – Buono, pulito e giusto

Si è conclusa ieri pomeriggio l’edizione 2009 di Slow Fish e già dopo poche ore fioccavano critiche e polemiche.
Non che io sia immune dai “mugugni”, figuratevi! Non per niente sono genovese anch’io, ma a dir la verità a me è piaciuta.
Ed è piaciuta a molti, se i visitatori sono stati 55.000 e se lunedì pomeriggio l’unico banco del Mercato che vendeva ancora “pesce” era questo:

Se quelli della foto erano in effetti pesci in terracotta smaltata, tanti, anzi, tantissimi sono stati quelli venduti, puliti, cucinati nei quattro giorni di Slow Fish. (E tantissimi sono quelli che io ho mangiato!)

Tanti sono stati gli esperti, gli addetti ai lavori e i cuochi, che di pesce ci hanno parlato e di pesce ci hanno cibato! Prossimamente vi parlerò delle buonissime ricette che ci sono state insegnate e che io, diligentemente, ho raccolto.

All’insegna del Buono, Pulito e Giusto si sono svolti Laboratori del gusto, seminari, Approfondimenti e Incontri con Cuochi, Biologi, Veterinari.
Buono, pulito e giusto, quindi, perché abbiamo diritto al piacere e ne hanno e avranno diritto anche le future generazioni. Dobbiamo quindi tutelare le specie in estinzione (tonno rosso e pescespada, ad esempio), privilegiando per il nostro nutrimento altre specie meno “pregiate”, ma altrettanto, se non più, gustose ed anche economiche: sugarelli, sgombri, occhiate, acciughe, bughe….
Sapete che sempre più spesso il Salmone affumicato non è affatto tale, ma è stato semplicemente “siringato” con una forte dose di “Sapore” di affumicato?
E che ne dite di una bella scorpacciata di monossido di carbonio? E’ quello che da commercianti senza scrupoli viene usato per conservare molluschi e dare colore rosso vivo alle carni dei pesci.
Nel corso del 2005 i 30mila controlli effettuati dalle unità navali e le oltre 130mila ispezioni ai punti di sbarco ed alle attività commerciali hanno portato, al sequestro di circa 250mila chili di prodotti ittici.

Belli gli incontri con le Comunità dei Pescatori, con i Produttori pieni di entusiasmo e pronti a regalarti un sorriso e due consigli!

E questo è quello che mi sono portata via da Slow Fish!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.