Panini semidolci

Pane, amore e…

Profumo di primavera, ricordo di domeniche in campagna, l’antico trenino a scartamento ridotto, la mano di papà, le ginestre fiorite.
Pane, salame, fave fresche, scaglie di parmigiano reggiano. Un morso di gioia.

Chi non ha mai fatto questi panini, corra ai ripari. Si fanno in fretta e sono facilissimi.

Panini semidolci (da una ricetta delle Sorelle Simili).

1 kg gr farina di forza
500 gr acqua circa
150 g olio evo
60 gr lievito di birra
40 gr zucchero (in origine 80)
15 gr sale

1 uovo per lucidare

Fare la fontana con la farina, mescolare tutti gli ingredienti e impastare energicamente per 10′-12′.
Formare due palle e metterle a lievitare coperte a campana, fino al raddoppio (circa un’ora).
Senza lavorare, arrotolare la pasta, formando un rotolo che dividerete in piccoli pezzi di ca 50 gr. Formare delle palline lisce, facendole ruotare sotto il palmo della mano.
Disporle su una teglia rivestita di carta forno, lucidarle con l’uovo battuto e mettere a lievitare per un’altra ora.
Scaldare il forno a 200-220° e cuocerli per 10′-12′. La parte superiore deve risultare ben dorata, mentre tutt’attorno deve rimanere bianca.

Farciteli a piacere. Qui fave piccolissime, salame di Felino, parmigiano reggiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.