1

Tagliatelline allo zafferano, pollo, zenzero e noci di macadamia

Passata è la tempesta…

pasta_zafferano_e_pollo

… che però è stata bella forte! Un diluvio! Un’alluvione! Dove ero io? Ma lì in mezzo, ovviamente! Me ne ritornavo bella tranquilla dalla Metro, dove avevo fatto spesa grande, un po’ per il prossimo Raduno di Siena, un po’ per la famiglia. Auto stracolma, stipata in ogni spazio! E pioveva. Ma pioveva forte forte! Un po’ di coda era da immaginarsela! La mia città si paralizza quando vengon giù due gocce! Ma sotto la pioggia fitta fitta, dura e incredibilmente intensa, che veniva giù a scrosci, a catinate, quel fiume scuro e fluttuante che invadeva la strada non l’ho capito subito. Le auto procedevano a un metro per volta, guadando. Tredici chilometri, tra lì e qui. Tredici chilometri in cinque ore!! E avevo dimenticato a casa il cellulare. E mentre l’acqua scrosciava dall’alto e sgorgava da tombini impazziti, usciva dai portoni, riversandosi in fiumi terrosi sulle carreggiate, sono scesa dall’auto incolonnata, irrimediabilmente ferma da ore, e ho comprato per 3 euro una telefonata dal cellulare di uno studente ridanciano.

Poi ancora in auto. Tra le onde del fiume. Tra le sirene di Vigili del Fuoco e polizia. Rosicchiando un gambo di sedano, prelevato da una cassetta. L’alternativa erano cipolle o melanzane!Non avevo altro di commestibile!

Ieri sera, così, avevo una fame, e una voglia di pasta, profumata e  consolatoria! Il diluvio ci aveva offerto un po’ di requie, così ho tirato fuori il wok, ma una padella va altrettanto bene, e mi sono coccolata …thay style. Anche se in realtà questo piatto ha ingredienti che arrivano da tutto il mondo! Lo zafferano è mediorentale, la pasta beh, ce la litighiamo noi e i cinesi, le noci arrivano dalla Bolivia, i germogli di soya dall’oriente…insomma , vedete voi! Chiamatela come volete. A noi è piaciuta moltissimo.

Aggiornamento del 30 settembre2013: questa ricetta partecipa alla raccolta  Salutiamoci ospitato da Sabrina di Les Madeleines di Proust

 

Tagliatelle allo zafferano, pollo, zenzero e noci di macadamia.

250 g di tagliatelle allo zafferano

1 confezione di germogli di soya

1 petto di pollo

carota

sedano

zenzero

1 scalogno

una cucchiaiata di noci di macadamia

1/2 bicchiere di vino di riso

1 cucchiaino di salsa di soya

 

Pulite sedano, carota, scalogno e zenzero e tagliateli a piacere, a piccoli dadi,o a fettine.

Lessate le tagliatelle.

Nel wok, ma anche in una padella se il wok non lo avete, fate scaldare un cucchiaio d’olio, rosolateci le verdure tagliate, saltandole solo pochi minuti. Con una spatola, ritiratele da un lato del wok e inserite il pollo, tagliato a striscioline. Fatelo dorare, poi bagnatelo con l’alcol di riso, o il vino bianco. Riportate la verdura al centro del wok, aggiungete le noci spezzate. Salate e unite i germogli di soya, mescolando pochi minuti. Spruzzate la salsa di soya e impiattate, conservando il fondo di cottura.

Scoalte le tagliatelle, ripassatele nel fondo di cottura e servitele accanto al pollo e verdure.

Comments 1

Rispondi a sabrina Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *