2

Petti d’anatra all’arancia.

Il gioco della cucina Italiana e l’anatra all’ arancia

 

Seconda ricetta su cui giocare, nel Forum della Cucina italiana.
Il gioco, vi ricordo, è quello voluto da Rosy:  ogni mese propone sul Forum una ricetta del calendario (che potrete comprare cliccando sul bottone in alto a destra) e chi vuole può riprodurla, variandola, modificandola o semplicemente rifacendola tale e quale. Come vi ho spiegato già qui, il gioco nasce dalla volontà di ricordare a tutti, ogni mese, di comprare il nostro libro e di non dimenticare la Gulliver, poi per incentivare quella voglia di sperimentare, di partire da una ricetta per arrivare oltre, che è uno degli aspetti più interessanti della vita in un Forum.
La ricetta di questo mese è quella di Alessandro, che tutti conoscete. Il suo blog interessantissimo ci offre ricette eleganti, molto curate, dal fascino spesso esotico, sempre raffinate.
Qui trovate la ricetta originale di Alessandro, questa, invece la mia:  la zucca ha un gusto marcatamente agrodolce, con l’uvetta e i pinoli al posto dei semi di zucca. L’anatra marina solo con arance e pepe, al posto dello zucchero utilizzo il miele. Per accompagnare, un’insalata di carciofi che qui sono di stagione, e arancia, che riprende il sapore dell’intingolo, rinfrescando il palato.

Anatra all’arancia.

Per l’anatra:
2 petti d’anatra
4 arance bio
uno scalogno
timo
miele, un cucchiaio
½ bicchiere di cognac
per la zucca:
zucca, circa 300 gr pulita
uno scalogno
aceto di mele
sale
brodo vegetale
una cucchiaiata di pinoli
una cucchiaiata di uvetta
olio evo
burro
per l’insalata:
due arance a fettine
lattughino
3 carciofi puliti e tagliati a fettine sottili
sale, pepe

Incidete la pelle dei petti d’anatra con un coltello affilato, poi metteteli in una ciotola con il succo di due arance, sale e qualche grano di pepe.
Tagliate a dadini molto piccoli la zucca e tritate lo scalogno.
Rosolate in olio e burro lo scalogno, unite la zucca e fate rosolare pochi minuti. Bagnate con l’aceto di mele, salate e pepate. Continuare la cottura fino al termine, circa 10 minuti, unendo un poco di brodo vegetale.
In un padellino, fate tostare leggermente i pinoli.
Mettete a bagno l’uvetta ad ammollarsi.
Sgocciolate  la zucca e frullatela. Nella padellina dove ha cotto, fate rosolare dolcemente nel suo fondo l’uvetta e i pinoli, unite la zucca frullata, mescolate e tenete in caldo.
Scaldate bene una larga padella di ghisa (o comunque dal fondo ben spesso), sgocciolate dalla marinata i petti d’anatra  e fateli cuocere dalla parte della pelle. Lasciateli 5 minuti, scolate una parte del grasso che daranno, unite in padella lo scalogno tritato, e fate stufare un paio di minuti, unite il miele, fate caramellare,  poi girate l’anatra e sfumate con mezzo bicchiere di buon cognac.
Appena il liquore sarà evaporato, unite il succo di due arance, la buccia grattugiata di  mezza arancia, le foglioline di timo e il pepe di Sichuan.
Lasciate cuocere ancora non più di  dieci minuti: se avete il termometro da carni, controllate che al cuore arrivi ad una temperatura di 60/65° altrimenti calcolate 15 minuti di cottura complessivi.Lasciate riposare la carne, coperta, per cinque minuti, prima di affettarla.
Disponete l’anatra nei piatti, con la crema agrodolce  di zucca e l’insalatina di carciofi e arance,  a guarnire.

 

Comments 2

Rispondi a Alessandro Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *