1

Voglio però ricordarti com’eri…

Voglio però ricordarti com’eri, pensare che ancora vivi…

 

…  Forte la mano teneva il volante, forte il motore cantava,
non lo sapevi che c’era la morte quel giorno che ti aspettava, quel giorno che ti aspettava…

Non lo sapevi che c’era la morte, quando si è giovani è strano
poter pensare che la nostra sorte venga e ci prenda per mano, venga e ci prenda per mano…

Non lo sapevi, ma cosa hai sentito quando la strada è impazzita,
quando la macchina è uscita di lato e sopra un’altra è finita, e sopra un’altra è finita…

Voglio però ricordarti com’eri, pensare che ancora vivi
(F. Guccini)

 

Ricordando Ayrton Senna, a vent’anni da quel 1 maggio 1994

Comments 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.